Domotica: cos’è e perchè sceglierla?

La domotica permette di trasformare un edificio e la sua impiantistica in un sistema multimediale, dialogante, al servizio delle persone e facile da utilizzare; conosciuta anche come home-automation, è la scienza che si occupa dell’integrazione dei dispositivi elettronici e dei sistemi di comunicazione e di controllo degli edifici.

E dunque un’area interdisciplinare che coinvolge tutti le professionalità che si occupano di progettazione con lo scopo di migliorare la qualità della vita, la sicurezza e l’efficienza energetica.

I sistemi di domotica possono essere classificati in 4 aree principali:

1. Energia e illuminazione (punti luce e prese comandate e temporizzate, sistemi fotovoltaici, controllo parametri e scenari illuminotecnica, etc.);

2. Microclima ambientale (controllo e regolazione degli impianti con strumentazione a microprocessore in sostituzione dei sistemi analogici; programmi di risparmio energetico e telecontrollo a distanza);

3. Sicurezza attiva (sistemi di protezione, allarme, antieffrazione, controllo accessi e sistemi di protezione ambientale, come antincendio e antiallagamento);

4. Audio video entertainement (sistema di diffusione di musica e film distribuiti nei vari ambienti, anche sterni, o stanze dedicate ad HI-FI ed Home Theater).

Cosa si può fare con la domotica:

– Modificare l’aspetto degli spazi architettonici attraverso movimenti automatizzati di pareti, tende, luci;
– Monitorare i consumi energetici raccogliendo quotidianamente le informazioni necessarie a migliorare le prestazioni energetiche dell’edificio;
– Gestire file multimediali attraverso dispositivi predisposti all’interno dell’edificio, anche attraverso gli strumenti mobile;
– Garantire la possibilità di implementazione dell’impianto attraverso l’inserimento di nuove funzionalità per essere sempre al passo con l’evoluzione del settore.

—> Approfondimento per progettisti

La domotica non dev’essere pensata a progetto compiuto: le tecnologie devono essere integrate in fase progettuale, nella distribuzione planimetrica degli spazi per ottenere un risultato organico e funzionale.

La realizzazione di un impianto elettrico, sia in caso di ristrutturazione che in caso di nuova costruzione, è un progetto a lungo termine: viene messo a punto consapevoli che avrà una durata di almeno 15/20 anni; diventa quindi necessario pensarlo all’interno del quadro tecnologico in continua e rapida evoluzione, affinché possa essere adattabile al cambiamento in maniera semplice ed efficace.

Progettare un sistema domotico non significa progettare un’abitazione domotica: per arrivare ad ottenere quest’ultima è necessario avvalersi di tecnici specialisti in domotica, come Avantgarde in grado di dare il supporto necessario in termini di:
– Progetti esecutivi
– Studi di fattibilità
– Soluzioni adeguate in termini di costi

Per un approfondimento o per presentare il vostro progetto non esitate a contattare il nostro supporto tecnico!